VENDITA PREFABBRICATO di grandi dimensioni

La categoria

22/07/2011

 

DESCRIZIONE PREFABBRICATO

Prefabbricato tipo TAIS sito in prossimità della Piazza Sanità già adibito ad Ufficio Tecnico, avente una superficie di mq 133,44, PREZZO a base d'asta euro 1,814,00.-

 

CONDIZIONI GENERALI

L’asta è effettuata per singolo lotto. Le modalità di svolgimento e di partecipazione all’asta sono regolamentate dal presente avviso d’asta, nonché dai relativi allegati, che i partecipanti sono tenuti a conoscere preventivamente alla presentazione dell’offerta. Ulteriori e più specifiche informazioni sui prefabbricati posti in vendita, ivi compresi i sopralluoghi, potranno essere richieste al Comune di Caposele-Ufficio Patrimonio-, contattando il numero 0827/53024 , ovvero consultando il sito internet www. comune.caposele.av. it .

1.L’asta sarà tenuta per ogni singolo lotto mediante la presentazione di offerte segrete,  in aumento rispetto al prezzo posto a base d’asta.

2.  Le offerte dovranno essere redatte conformemente al modello “Allegato 1” al presente avviso d’asta, disponibile presso il Comune di Caposele –Ufficio patrimonio- oppure sul sito internet www. comune.caposele.av. it .

3.  Saranno esclusi dalla gara i concorrenti che non avranno rispettato tutte le prescrizioni contenute nel presente avviso.

4.  Sono ammessi a partecipare all’asta tutti coloro (persone fisiche e giuridiche) che dimostreranno la propria capacità di impegnarsi per contratto.

5.  L’asta sarà dichiarata deserta se non sarà presentata almeno una offerta valida.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Ai fini della partecipazione alla gara, gli interessati dovranno far pervenire, a pena di esclusione, l’offerta

economica di cui al punto 2 delle condizioni generali, unitamente alla documentazione di seguito riportata, alla sede comunale di Caposele, in Piazza Dante n.1.  entro e non oltre le ore 12,00 dell'02.08.2011,  giorno antecedente alla gara. Tali offerte potranno essere consegnate a mano presso i sopramenzionati Uffici dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09:00 alle 13:00 oltre che dalle ore 16:00 alle ore 18:00 nei giorni di martedì e giovedì, prova del deposito sarà fornita mediante il rilascio di apposita ricevuta, ovvero a mezzo di raccomandata A/R. In ogni caso farà fede il timbro della data di ricevuta e l’orario posto dall’Ufficio ricevente. Non avrà alcun rilievo la data di spedizione della raccomandata.

L’Amministrazione è esente da responsabilità per il mancato o ritardato recapito del plico, qualunque sia la causa che lo abbia determinato.

Non sono ammesse offerte per telegramma.

A tal fine i partecipanti dovranno produrre, a pena di esclusione, la documentazione di seguito riportata:

1) offerta d’asta (allegato 1);

2) idonea dichiarazione sostitutiva di certificazione (Allegato 2), accompagnata da copia fotostatica di un proprio documento di riconoscimento, da rilasciarsi ai sensi e per gli effetti degli articoli 46, 47 e 76 del D.P.R. 445/2000 e successive modifiche, attestante:

a)  se si partecipa per proprio conto, o per persona da nominare, dichiarazione del concorrente che attesti di non essere interdetto, inabilitato o fallito e che a suo carico non sono in corso procedure per nessuno di tali stati, nonché l’assenza di carichi pendenti ovvero di condanne penali che comportino la perdita o la sospensione della capacità di contrarre; nonché un’autocertificazione antimafia attestante che nei propri confronti non sussistono le cause di divieto, di decadenza o di sospensione previste dall'articolo 10 della legge n. 575 del 1965;

b) se si partecipa per conto di altre persone fisiche, oltre alle dichiarazioni di cui alla lettera a) riferite al rappresentato, è necessario esibire la procura speciale in originale con firma autenticata;

c)  se si partecipa per conto di ditte individuali o società di fatto, oltre alle dichiarazioni di cui alla lettera a), si devono esibire i documenti comprovanti la rappresentanza legale del partecipante all’asta e quelli comprovanti che nei confronti della Ditta o Società non penda alcuna procedura fallimentare o di liquidazione;

d) se si partecipa per conto di una persona giuridica, oltre alle dichiarazioni di cui alla lettera a), si devono esibire i documenti comprovanti la rappresentanza legale del partecipante all’asta e quelli comprovanti la volontà del rappresentato di acquistare il bene per la cui vendita è indetta la gara (delibera del competente organo). Nel caso di Società Commerciali è necessaria, altresì, la dichiarazione che attesti che nei confronti della Società non penda alcuna procedura fallimentare o di liquidazione;

e)  di conoscere ed accettare incondizionatamente le indicazioni contenute nel presente bando;

f)  di non aver reso false dichiarazioni in merito ai requisiti e alle condizioni rilevanti per concorrere all’asta;

g) i dati relativi al proprio domicilio per ogni eventuale comunicazione.

Saranno ammesse le offerte per procura speciale originale con firma autenticata o per persona da nominare. In questo caso l’offerta e l’aggiudicazione s’intendono fatte a nome e per conto del mandante. L’offerente per persona da nominare dovrà avere i requisiti necessari per essere ammesso all’incanto ed effettuare i depositi a lui intestati. Nel caso l’aggiudicazione intervenga a favore di chi ha presentato un’offerta per persona da nominare, l’offerente può dichiarare la persona all’atto dell’aggiudicazione ovvero entro il termine di tre giorni a decorrere da quello dell’aggiudicazione stessa, rimanendo sempre garante e obbligato in solido della medesima. Qualora il terzo giorno cada di sabato, domenica, di altro giorno festivo ovvero di un giorno in cui l’ufficio risulti pubblicamente chiuso, il termine si intenderà prorogato al giorno lavorativo immediatamente successivo. Se la persona nominata è presente all’atto dell’aggiudicazione può accettare contestualmente firmando il verbale d’asta. Se la persona nominata non è presente, deve presentarsi presso il Comune, entro tre giorni dalla data di aggiudicazione per accettare e firmare la dichiarazione ovvero potrà presentare, sempre entro tre giorni da quello del verbale di aggiudicazione, detta dichiarazione mediante scrittura privata con firme autenticate da notaio. La persona nominata dovrà produrre idonea dichiarazione sostitutiva di certificazione di cui alla lettera a).

Qualora l’aggiudicatario non facesse la dichiarazione nel termine e nei modi prescritti o dichiarasse persone incapaci di contrarre o non legittimamente autorizzate o le persone dichiarate non accettassero l’aggiudicazione, l’offerente sarà considerato, a tutti gli effetti di legge, come vero ed unico aggiudicatario.

3) Ciascun concorrente, per essere ammesso all’asta, dovrà presentare la documentazione attestante l’avvenuta costituzione di una cauzione definitiva a garanzia dell’offerta e  della pulizia dell’area  pari al euro 150,00. Questa può essere costituita mediante versamento a favore del Comune di Caposele-servizio di tesoreria- da effettuarsi sul C/C postale nr. 14732838 .    

 Il plico , contenente l’offerta, la dichiarazione con allegato copia del documento di riconoscimento e ricevuta della cauzione di euro 150,00, chiuso e controfirmato sui lembi di chiusura e fatto pervenire con le modalità e secondo i termini sopra specificati dovrà, a pena di nullità, recare sull’esterno, oltre alle generalità e l’indirizzo del mittente, la dicitura  Asta pubblica Acquisto prefabbricato ex ufficio tecnico ubicato in prossimità di Piazza sanità”.  ed essere indirizzato alla sede del Comune di Caposele in P.zza Dante n.1.

Le offerte pervenute in maniera non conforme alle prescrizioni sopra specificate saranno ritenute nulle.

Una volta presentata l’offerta non sarà ritenuta valida altra offerta anche se sostitutiva o aggiuntiva dell’offerta

precedente.

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELL’ASTA

1.   Il Responsabile del servizio , il giorno 03.08.2011 alle ore 11,00 apre i plichi ed esamina la documentazione allegata agli stessi, e legge ad alta ed intelligibile voce le offerte. L’aggiudicazione ha luogo in favore di colui che avrà presentato la maggiore offerta e avrà luogo anche quando vi fosse una sola offerta valida. Il prezzo offerto dovrà essere superiore rispetto a quello indicato a base d’asta; non saranno accettate offerte inferiori allo stesso. Non sono ammesse offerte condizionate o espresse in modo indeterminato o con semplice riferimento ad un’altra offerta propria o di altri. L’offerta dovrà essere espressa in cifre e in lettere; in caso di discordanza prevarrà l’importo più vantaggioso per il Comune.

 

 

2.  Il verbale di aggiudicazione non avrà gli effetti del contratto di vendita, si dovrà, pertanto, procedere all’approvazione del verbale con determina del responsabile. L’Ufficio comunicherà all’aggiudicatario,entro un tempo massimo di 15 gg.   

3. Il deposito fatto a garanzia dell’offerta presso la Tesoreria Comunale  sarà restituito all’aggiudicatario a smontaggio effettuato e pulizia dell’area occupata dal prefabbricato con l’escluso della demolizione della piazzola in cls che provvederà il comune direttamente.

4. L’aggiudicatario provvederà a proprie cure e spese allo smontaggio del prefabbricato con l’obbligo preventivamente di comunicare all’ufficio della Polizia Municipale che provvederà a vigilare circa la pulizia dell’area ed allo smaltimento con ditte autorizzate di  eventuale materiale non utilizzabile.- 

Acquisita la documentazione comprovante l’avvenuto pagamento dell’intero prezzo di vendita, si procederà alla  consegna dell’immobile oggetto di alienazione. La cauzione versata a garanzia dell’offerta verrà trattenuta fino alla comunicazione del comando vv. uu. Dell’avvenuto smontaggio e pulizia dell’area.-

5. In caso di rinuncia la  cauzione versata sarà trattenuta dal Comune.-

6. Ai concorrenti che non si siano resi aggiudicatari ed a coloro che non siano stati ammessi all’asta, saranno rilasciate le liberatorie per lo svincolo delle cauzioni costituite a garanzia dell’offerta.

7. La somma di cui all’aggiudicazione dovrà essere versata in favore del Comune in unica soluzione entro 10 gg. dalla comunicazione dell’ufficio.-

AVVERTENZE

Sono individuati quali responsabili del procedimento geom. Pietro Viscido.-

Il trattamento dei dati pervenuti avverrà in conformità alle disposizioni del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196. Ai sensi dell’art.11 del Decreto Legislativo, si precisa che il trattamento dei dati personali sarà improntato a liceità e correttezza nella piena tutela dei diritti dei concorrenti e della loro riservatezza. Titolare del trattamento è il Comune di Caposele.

Si procederà a termini degli artt. 353 e 354 del vigente Codice Penale contro chiunque, con violenza o minaccia o con doni, promesse, collusioni o altri mezzi fraudolenti, impedisse o turbasse la gara, ovvero ne allontanasse gli offerenti e contro chiunque si astenesse dal concorrere per denaro o per altra utilità a lui o ad altri data o promessa.

 

indietro

torna all'inizio del contenuto